Skip to main content

Eventi

  • Eventi ACI Storico

Giovanni Moceri e Valeria Dicembre vincono la Coppa d'Oro delle Dolomiti 2019

Scarica l'immagine

A bordo della Fiat 508 C del 1939, i siciliani della Scuderia Targa Florio s'aggiudicano la prima prova di Epoca Championship Campionato Italiano Grandi Eventi. Giovanni Moceri firma la gara dell'ACI Belluno e ACI Sport, per la quarta volta in carriera. 


 Volge al termine la Coppa d'Oro delle Dolomiti del 72 esimo anno. I partecipanti che sono riusciti a superare le insidie tecnico sportive di una due giorni da "tappone dolomitico", di un tracciato impegnativo, riprendendo l'affermazione di Ezio Sala: "Gran bella gara. Ci siamo divertiti, forse perchè l'abbiamo trovata più difficile rispetto all'edizione 2018, soprattutto nella prima tappa. Difficile da interpretare, da prendere ritmo e tenere la concentrazione." Hanno sfilato lungo Corso Italia per la quarta ed ultima volta in questo fine settimana, festeggiati dal pubblico. C'è chi afferma che talvolta non è stato facile resistere alla tentazione di fermarsi ad ammirare la magnificenza della natura, gli impareggiabili scorci montani. Lo affermano i tanti stranieri che hanno corso quest'edizione dell'evento degli eventi dell'Automobile Club di Belluno e di ACI Sport, e di ACI Storico, e di ACI Global e di Sara Assicurazioni ovvero una parte della grande famiglia di Automobile Club Italia e dei suoi partner UBI Banca, Audi, Tiemme, Camozzi e Rangers, ma anche l'Official Timekeeper Allemano ed ovviamente le istituzioni territoriali ad iniziare dal comune di Cortina d'Ampezzo, Comune di Belluno, Provincia Belluno Dolomiti e Regione Veneto.

Molti i sorrisi al traguardo della gara. Battute di rito e pacche sulle spalle. Nell'attesa dell'ufficializzazione delle classifiche, il sornione Giovanni Moceri gusta un rinfrescante gelato, lancia un sorriso alla moglie Valeria d'intesa e di ringraziamento. Sono stati perfetti nell'arco di tutto il fine settimana. Concentrati a bordo della Fiat 508 C con i colori della Targa Florio. Sanno di aver compiuto un'impresa che potrebbe dar a loro la vittoria. Sanno che difficilmente Sala e sua moglie Mara Massa potrebbero superarli in classifica. Sono consapevoli che anche Margiotta e signora, Valentina La Chiana hanno corso bene e forse avvicinare le loro prestazioni avendo capito come sfruttare al meglio i 40 cavalli del 4 cilindri e le tre marce della Volvo PV 444 del 1947.

Alle 19.30 le stampanti della Direzione Gara ufficializzano il risultato: 1. Moceri e Dicembre su Fiat 508 C del 1939 nei colori della Scuderia Targa Florio, con 332,21 penalità; 2. Sala e Massa su Lancia Aprilia del 1937 della Scuderia Emmebi 70, 504,16 penalità; terzi Margiotta e La Chiana su Volvo Pv 444 del 1947 schierata da Volvo Club, 518,91 penalità. 
La Coppa d'Oro delle Dolomiti 2019 non finisce qui. Domani sarà giornata dedicata al Tour dei Sestieri, un giro dei concorrenti per le frazioni di Cortina d'Ampezzo, ed alla Cerimonia di Premiazione presso Piazza A. Dibona (Conchiglia)
 

Torna su